Derattizzazione Piombino Derattizzazione Livorno Derattizzazione Toscana

Derattizzazione Piombino

Derattizzazione Piombino

La  derattizzazione per definizione è l’attività di lotta mirata che ha come target alcuni roditori tra i quali, più comuni nelle nostre città e nelle nostre case, il rattus rattus o ratto dei tetti, il rattus norvegicus o pantegana classico topo delle fogne e il mus musculus comune topino di campagna.

La derattizzazione, come del resto la disinfestazione, è l’insieme di tutte quelle attività mirate all’eliminazione o al contenimento nonché il monitoraggio delle infestazioni di topi e ratti.

I roditori nocivi appartengono principalmente alla Famiglia dei Muridi (Topi e Ratti). Sostanzialmente sono tre le specie che nel nostro territorio sono da controllare: Rattus rattus, Rattus norvegicus e Mus domesticus.

  • Rattus rattus: roditore di grosse dimensioni conosciuto anche con il nome di "Ratto dei tetti" o "Ratto nero", è un buon arrampicatore e riesce ad arrivare facilmente ai piani superiori delle abitazioni. Vive in colonia, nidifica sotto terra vicino a corsi d'acqua, zone incolte e trascurate (fogne, rive di fossi, ecc.). È prevalentemente vegetariano e attratto in particolar modo dai cereali. Infesta abitualmente abitazioni rurali e domestiche, depositi di stoccaggio cereali, zone litoranee, ecc.
  • Rattus norvegicus: chiamato anche "Surmolotto", "Ratto delle Chiaviche o delle fogne", "Ratto grigio", "Pantegana", è un abile nuotatore, saltatore e scava tane nel terreno. Anch'esso di grosse dimensioni, colonizza le reti fognarie dei centri urbani, discariche, canili, e molti altri habitat. Vive in colonia, nidifica sotto terra vicino a corsi d'acqua, zone incolte e trascurate (fogne, rive di fossi, ecc.). È onnivoro ma è attratto maggiormente da alimenti animali. Infesta abitualmente allevamenti, stalle, depositi di stoccaggio alimentari, abitazioni domestiche, rurali e civili, ecc.
  • Mus domesticus: di piccole dimensioni, è un topolino ubiquitario tanto da essere indicato con il nome di "Topolino domestico", può colonizzare abitazioni, uffici, e numerose altre strutture (scuole, opifici, musei, industrie alimentari ecc.). Vive da solo, nidifica soprattutto in ambienti interni (materiali stoccati, tubature, all'interno di mobili, ecc.). È onnivoro ma ha una predilezione per cereali. Infesta abitualmente abitazioni domestiche, magazzini, depositi di stoccaggio, ecc.

Le metodiche di controllo dei principali roditori nocivi presenti nel nostro territorio (Rattus norvegicus, Rattus rattus, Mus domesticus) sono diverse in funzione dell'ambiente in cui si opera. Si individuano due differenti metodi di lotta a seconda che l'ambiente da controllare sia un interno o un esterno.

  • Lotta meccanica: si applica nei locali interni degli edifici, dove si prevede la disposizione di apposite trappole meccaniche multicattura al cui interno sono presenti tavolette collanti. Questi efficaci dispositivi trovano largo uso nelle industrie alimentari e in tutti gli ambienti dove l'uso delle esche rodenticide non è autorizzato per motivi di sicurezza.
  • Lotta chimica: si applica alle aree esterne e in alcuni locali interni. Oltre ad una scrupolosa ispezione e all'eventuale rimozione delle cause d'infestazione, si procede alla collocazione di esche rodenticide in appositi contenitori di sicurezza, che preservano le persone e gli animali non bersaglio (domestici e selvatici) dal pericolo di contatto con il prodotto tossico. Le esche sono costituite da principi attivi anticoagulanti che impediscono la sintesi della vitamina K, interferendo di fatto sul processo di coagulazione del sangue. Sono necessari dai 2 ai 4 giorni prima che venga esplicato il loro effetto mortale.

7